Content Finder


Comunicati Stampa | All
Comunicati Stampa

Emergenza Covid-19

  08/04/2020

Mentre il Coronavirus (COVID-19) continua a diffondersi in tutto il mondo, stiamo adottando in maniera proattiva misure, in linea con le disposizioni delle autorità sanitarie, per garantire la sicurezza dei nostri prodotti, proteggere gli oltre 260.000 nostri dipendenti e le loro famiglie e sostenere le nostre comunità in tutto il mondo.

Salute e Sicurezza

Come azienda globale, PepsiCo acquisisce ingredienti, produce, distribuisce e vende prodotti in tutto il mondo. La sicurezza dei prodotti e degli ingredienti che utilizziamo è la nostra priorità assoluta e vogliamo assicurarci che il rischio diretto a cui sono esposti sia molto basso. Secondo l'Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), non vi sono prove che alimenti o imballaggi siano riconducibili alla trasmissione del COVID-19.   Inoltre, secondo i Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie (CDC) e l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la trasmissione con qualsiasi mezzo diverso dal contatto persona a persona non è tipica di questo virus, il che significa che anche il rischio di trasmissione attraverso prodotti alimentari, bevande e ingredienti è molto basso.

Nella nostra catena di approvvigionamento stiamo prendendo tutte le precauzioni necessarie e continuiamo a lavorare a stretto contatto con le autorità locali per garantire la sicurezza nei nostri prodotti e negli impianti di produzione in tutti i luoghi in cui operiamo. 

Come azienda, applichiamo la distanza di sicurezza in tutte le nostre strutture e abbiamo chiesto a tutti i dipendenti PepsiCo di lavorare da casa, se ne hanno la possibilità; coloro che non possono farlo, seguono le linee guida di distanziamento sociale raccomandate dai governi.

Le agenzie sanitarie mondiali hanno chiarito che la cosa più efficace che possiamo fare per combattere il COVID-19 è praticare una corretta igiene, una raccomandazione che stiamo rigorosamente mettendo in pratica. Abbiamo aumentato la frequenza dei servizi di pulizia in tutte le nostre strutture nel mondo, ribadendo ai nostri dipendenti l'importanza di lavarsi le mani correttamente, e stiamo aumentando i punti con disinfettante per mani in tutte le nostre strutture.

Protezione del lavoro

Nessuno può prendere il posto dei nostri dipendenti: per questo prendiamo molto sul serio la loro salute e la loro sicurezza, specialmente di quelli che sono in prima linea e che continuano a produrre, distribuire e vendere i nostri prodotti, oltre a rifornire negozi e supermercati in questi tempi difficili.

A questo proposito, stiamo attuando misure speciali e concrete per questi gruppi di persone, con l'obiettivo di riconoscere il grande lavoro che stanno portando avanti.

Impatto sulla comunità

La PepsiCo Foundation sta investendo per aiutare i più vulnerabili e per massimizzare il nostro impatto abbiamo collaborato con aziende del nostro settore e del settore pubblico.

Stiamo portando avanti iniziative di sostegno a livello mondiale, sia in Italia che in altri Paesi colpiti come Spagna, Francia, Libano, Messico, Brasile, Colombia, Argentina, Guatemala, Cile, Perù, Panama, Ecuador, Costa Rica, Repubblica Dominicana, Uruguay, Cina e anche Stati Uniti. 

  • In Italia abbiamo donato 700.000 dollari alle necessità dei gruppi sociali più vulnerabili. L’azienda sta fornendo il suo sostegno attraverso due organizzazioni: Croce Rossa Italiana e Save the Children, che lavorano su situazioni di povertà ed isolamento sociale, occupandosi di assicurare il soddisfacimento dei bisogni fondamentali in ambito alimentare, sanitario ed educativo.

     

  • I fondi di 200.000 dollari forniti a Croce Rossa Italiana sono stati interamente utilizzati come contributo per fronteggiare l’emergenza grazie all’acquisto di DPI (dispositivi di protezione individuale) per gli operatori sanitari in prima linea sulle ambulanze e negli ospedali e per il progetto della CRI “Il tempo della Gentilezza” che prevede un potenziamento su tutto il territorio nazionale dei servizi per le persone più vulnerabili e con maggior fragilità sociali e sanitarie, tra i quali la spesa a domicilio, il trasporto sociale, la consegna dei farmaci e dei beni di prima necessità.
  • L’aiuto di 500.000 dollari a Save the Children è destinando al sostegno del progetto “Non da soli”. Il programma si occupa in una prima fase di assicurare la distribuzione di beni alimentari ai bambini di famiglie in difficoltà, ed in una seconda fase di fornire un supporto educativo e psicologico agli scolari delle aree più colpite, al momento del rientro dopo l’emergenza. Il sostegno consentirà di assicurare un contributo alla spesa familiare al fine di garantire 90.000 pasti per bambini in difficoltà su tutto il territorio nazionale. La donazione consentirà inoltre a 200 bambini di ricevere un tablet che sarà un utile supporto per accedere alla didattica a distanza. Infine, alla riapertura delle scuole, il contributo permetterà anche di fornire il necessario supporto psicologico a 400 studenti, 50 insegnanti e 100 genitori in 10 scuole nelle aree più colpite dall’emergenza.

I fondi della PepsiCo Foundation saranno utilizzati per andare incontro alle esigenze dei gruppi più vulnerabili della società, in particolare gli anziani e i bambini, molti dei quali si trovano in situazioni di isolamento. I fondi serviranno inoltre ad ampliare la portata e la capacità dei sistemi sanitari e di aiuto dei Paesi, fornendo:

  • Attrezzature protettive e mediche per il personale medico.
  • Trasporto sanitario urgente per i cittadini colpiti.
  • Supporto logistico necessario per i centri ospedalieri.
  • Prodotti essenziali (alimenti, igiene, pulizia domestica e prodotti sanitari).
  • Proposte di socializzazione per le persone isolate in situazioni vulnerabili.

Abbiamo anche contribuito con 1,1 milioni di dollari alla Fondazione della Croce Rossa di Hubei e alla China Women's Development Foundation, fornendo attrezzature protettive di supporto ai medici e servizi di emergenza nella lotta contro la diffusione del Coronavirus nelle zone della Cina gravemente colpite.

Infine, offriamo un programma di donazioni di supporto su pepsicogivesback.com per tutti i dipendenti che desiderano dare un contributo personale a qualsiasi organizzazione no profit qualificata.

Negli Stati Uniti ci siamo concentrati sulla fornitura di pasti sani e nutrienti agli studenti che non frequentano la scuola e alle famiglie a rischio di esclusione. Finora il nostro aiuto include:

  • Contribuire con 1 milione di dollari al Baylor Collaborative on Hunger and Poverty, insieme al Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), per fornire milioni di alimenti e razioni di alimenti sani e nutrienti direttamente alle case dei bambini isolati in seguito alla chiusura scolastica nelle zone rurali dell’America. Attraverso questa partnership, il programma di nutrizione Food for Good di PepsiCo punta a fornire almeno 200.000 pasti a settimana per gli studenti più vulnerabili.
  • Accelerare la distribuzione di cibo attraverso Food for Good per sostenere le comunità americane colpite, con l'obiettivo di fornire almeno 1 milione di pasti nel mese prossimo.
  • Contribuire con 100.000 dollari a Feeding Westchester per sostenere alcune delle comunità più colpite dello Stato di New York, facilitando l'accesso ai pasti confezionati e ai prodotti freschi, attraverso dispense mobili o aree di raccolta per veicoli in modo da garantire il distanziamento.
  • Sviluppare piani per finanziare cliniche sanitarie mobili negli Stati Uniti e per fornire test diagnostici per il COVID-19 e altre risorse per il pubblico e per il personale di assistenza.

Telelavoro e riunioni telematiche

Abbiamo annullato ogni partecipazione a riunioni in presenza, per ora sia internamente che esternamente, e abbiamo stabilito una politica di lavoro flessibile per coloro che possono svolgere il loro ruolo da remoto. Stiamo sfruttando tecnologie come Zoom per rimanere in contatto, facilitare il proseguimento del nostro lavoro e continuare a garantire tutta la forza di PepsiCo per fornire alimenti e bevande alle comunità di tutto il mondo.

Viaggi

Per aiutare a prevenire un'ulteriore diffusione del virus, tutti i viaggi aerei e i treni a lunga percorrenza continuano ad essere limitati a ciò che è strettamente essenziale dal punto di vista operativo e/o urgente, nel rispetto di ogni politica di viaggio imposta a livello locale e statale.

Comitati di Crisi e Risposta

I team dei vari comitati di gestione di crisi stanno lavorando in ciascuno dei nostri settori per adattare la nostra risposta a livello locale. Ogni comitato si riunisce quotidianamente per esaminare e garantire il rispetto degli standard globali, per mantenere la nostra attività in esecuzione e la sicurezza dei nostri dipendenti, inclusi i protocolli per affrontare una possibile esposizione al COVID-19. Stiamo rivalutando e ridefinendo continuamente il nostro modo di lavorare per fornire il miglior servizio alle comunità in questi tempi difficili.  

Abbiamo anche organizzato un comitato direttivo scientifico con rinomati esperti di malattie infettive in grado di aiutarci a valutare i nostri piani e a fornire le informazioni necessarie su come continuare a operare nella nostra mission per garantire la sicurezza dei nostri dipendenti.

Con l'evolversi della guida e della consulenza della comunità medica e scientifica, adeguiamo di conseguenza il nostro approccio e la nostra risposta per garantire la salute e la sicurezza dei nostri prodotti, dei nostri dipendenti e dei loro cari.

gallery-covid