Riciclo imballaggi
  • In un sistema alimentare efficiente, l’imballaggio aiuta a fare prodotti sicuri, di alta qualità e accessibili a tutti, consentendo l’estensione della data di scadenza e contribuendo a limitare i rifiuti alimentari. Tuttavia, perché abbia un ruolo nell’ambito di un sistema alimentare più sostenibile, è necessario eliminare i rifiuti degli imballaggi.

    Nel 2018 la plastica ha rappresentato solo meno della metà dei materiali di imballaggio utilizzati da PepsiCo, con alluminio, vetro e fibre a completare la maggioranza del quadro. In quell’anno abbiamo utilizzato 2.2 milioni di tonnellate di plastica vergine per imballare i prodotti di tutto il nostro portafoglio di food&beverage.

    Se la plastica offre un materiale per l’imballaggio molto efficiente e leggero, d’altro canto produrre plastica a base di petrolio è un processo che comporta un’intensa emissione di carbonio e globalmente solo il 14% di cio’ che viene usato, è raccolto poi per venire riciclato. Il resto diventa rifiuto.
    Dove viene smaltito in maniera irresponsabile o dove la gestione dello smaltimento rifiuti non è efficace, inquina le nostre comunità e gli oceani.

    Ci siamo posti l’obiettivo ambizioso di ridurre del 35% il contenuto di plastica vergine a livello di tutti i nostri brand entro il 2025. Faremo progressi utilizzando in misura maggiore materiali riciclati e materiali per imballaggio alternativi.

    In tutto il business PepsiCo e per tutti i nostri brand è diventato un imperativo di business creare un futuro circolare per gli imballaggi e un mondo in cui la plastica non debba più terminare il proprio ciclo di vita come rifiuto.

Per saperne di più: Circular future for packaging
Back to top